Salta ai contenuti
Ti trovi in:

Sezione di Maggiora

Piazza caduti, 1
28014 Maggiora (NO)
Email: avis.maggiora@gmail.com

Orari

Ogni 2° lunedì del mese

Ufficio Presidenza

Presidente Antonioli Diego
Vice Presidente Zanetta Massimiliano

Alfiere

Cremona Nadia

Revisori dei conti

Andreini Gaudenzio
Antonioli Cristina
Oberti Annamaria

Consiglio Direttivo

Consigliere Andreini Laura
Consigliere Bastaroli Mattia
Consigliere Boudet Christine
Consigliere Gambaro Roberto
Consigliere Oberti Noemi
Consigliere Zanetta Carlo

Segretario

Fasola Leonardo

Amministratore

Bracchi Franca

Storia

L’AVIS, ha sempre trovato a Maggiora persone disposte a donare il proprio sangue presso gli ospedali di Borgomanero o Novara.
Nel 1960 iniziarono le prime raccolte organizzate dall’AVIS di Novara, tramite autoemoteca e con l’arrivo di tale mezzo anche a Maggiora iniziarono le prime adesioni all’associazione. Alcuni maggioresi, infatti, divennero soci dell’AVIS di Borgomanero, altri si iscrissero all’AVIS di Novara per poi passare alla sezione di Grignasco come “gruppo AVIS di Maggiora”.
In quei tempi l’autoemoteca era presente due volte all’anno a Maggiora ed in tali occasioni erano nostri ospiti anche i donatori di Boca, Prato Sesia, Grignasco; molti ricorderanno i prelievi fatti nei locali messi a disposizione di volta in volta dal Comune o dalla Parrocchia. In altre due occasioni annuali erano i donatori maggioresi a doversi recare a Grignasco o a Prato Sesia. La sezione Comunale AVIS di Maggiora si costituì il 24 febbraio 1988, quando un gruppo di 25 donatori maggioresi, già iscritti all’AVIS, riunitosi in assemblea presso la sala Consigliare del Comune, alla presenza di alcune autorità avisine, (il delegato provinciale nonché presidente della sezione di Grignasco Franco Franchi; il segretario provinciale Carlo Fedele ed il presidente della sezione di Borgomanero Dino Ingaramo) decise di inoltrare alla Sede Nazionale di Milano il verbale della riunione con la richiesta di riconoscimento di costituzione della sezione comunale locale, richiesta accettata anche con l’obiettivo di incrementare le donazioni e di ottenere nuove adesioni. Siamo lieti di annoverare molti giovani tra i nostri iscritti.
La consuetudine di inviare ai diciottenni gli auguri di buon compleanno con l’invito alla donazione è stata sospesa a causa della legge sulla privacy.
In data 11 ottobre 1991, anche la nostra Sezione è entrata a far parte dell’AVIS Sovracomunale di Borgomanero alla quale avevano già aderito 14 sezioni della zona (area USL 54). La nostra sezione risulta iscritta al registro regionale del volontariato con decreto P.G.R. del 16 luglio 1993 n.2720.
L’amministrazione comunale, alla fondazione della Sezione, ci assegnò, in qualità di sede provvisoria il locale già adibito a biblioteca, con la promessa di provvedere ad una miglior sistemazione. Nel settembre del 1997 il Comune ci assegna la sede comunale AVIS, si dispongono così di locali idonei alle riunioni.
Sarà alla fine del 1998 che le donazioni avverranno tutte presso l’antenna trasfusionale di Borgomanero.
L’inaugurazione ufficiale della sede avviene durante le celebrazioni del X anniversario di fondazione.
Nel corso di questi vent’anni, più volte ci siamo ritrovati a festeggiare i donatori che pian piano hanno raggiunto traguardi meritevoli di riconoscimenti, consegnando loro le benemerenze ottenute.
Durante la Festa del donatore svoltasi il 05 maggio 1996, il cav. Ingaramo, leggeva lo scritto del Presidente della Sovracomunale rag. Bacchetta (impossibilitato a partecipare), con cui si comunicava che il presidente Borrè era stato insignito, dall’allora Presidente della Repubblica Onorevole Oscar Luigi Scalfaro, del cavalierato per meriti di solidarietà ed impegno nell’AVIS da tanto tempo e con continua solerzia: 77 donazioni e 30 anni di appartenenza.
Nel 2002 il cav. Borrè ha dato le dimissioni dalla carica di Presidente che ricopriva dal 1988 anno di fondazione; a lui è subentrato Gaudenzio Andreini, che ancora oggi ricopre la carica. Durante la Festa del Donatore di quell’anno la nostra sezione ha conferito al Cav. Luciano Borrè, il titolo di Presidente Emerito della Sezione.
Vogliamo ricordare Luigi Oberti il quale è stato conferito dell’onorificenza di Cavaliere al merito della Repubblica Italiana per meriti avisini.
Un doveroso ricordo va anche al nostro donatore Cesare Sacchi che alla vigilia della sua cinquantesima donazione, ha donato tutto sé stesso per gli altri, rinunciando alla propria vita per evitare un disastro aereo che avrebbe seminato la morte tra le tante persone presenti sulla spiaggia di Forte dei Marmi al momento dell’incidente: Cesare Sacchi muore tragicamente il 15 agosto 2002.