Salta ai contenuti
Ti trovi in:

Sezione di Briga Novarese

Piazza Unità d’Italia,1
28010 Briga Novarese (NO)
Tel.: 3358089610
Email: csaretta@libero.it

Orari

Secondo martedì del mese dalle 21.00 alle 23.00

News / Eventi

25/06/2017
BICICLETTATA IN COMPAGNIA

L' AVIS BRIGA IN COLLABORAZIONE CON L' AVIS GIOVANI E L'ORATORIO DI BRIGA ORGANIZZA UNA BICICLETTATA IN COMPAGNIA RITROVO ORE 15.00 PARTENZA ORE 15.30
RITROVO PRESSO IL PIAZZALE DEL COMUNE

I BAMBINI DEVONO ESSERE...

Ufficio Presidenza

Presidente Cavestri Giampiero
Vice Presidente Velati Piero Luigi
Vice Presidente Zanellato Remo

Alfiere

Zanellato Remo

Revisori dei conti

Allegra Antonello
Cavestri Sara
Tortorici Nunziatina

Consiglio Direttivo

Consigliere Allegra Adele
Consigliere Cavigioli Guido
Consigliere Costagliola Claudia
Consigliere Dal Dosso Carlo
Consigliere Moroso Lorenzo
Consigliere Prelli Margherita

Segretario

Allegra Marilena

Amministratore

Costagliola Livio

Storia

Inaugurata domenica 20 marzo 1988, la Sezione di Briga Novarese è sorta sulle solide basi del Gruppo Avis, fondato il 24 gennaio 1973.
Festa del gruppo (1969)
Nel corso dei suoi venti anni di costituzione, è stata guidata da tre Presidenti: Aldo Adami, già presidente nonché socio fondatore del Gruppo Avis, che ha guidato la nostra Associazione fino al 1993. Dal 1994 al 2002, la carica è stata ricoperta da Giovanni Prelli, a cui è succeduto Giampietro Cavestri, attuale presidente. Queste persone hanno impegnato gran parte del loro tempo e delle loro energie per portare avanti il messaggio di solidarietà avisina.
L’attività e la pratica sportiva sono sempre state presenti nel contesto di iniziative che la Sezione brighese ha organizzato per sensibilizzare il mondo dei giovani e degli sportivi al dono del sangue e quindi al loro avvicinamento alla nostra Associazione.
Da un’idea dell’instancabile Piero Velati, è sorto agli inizi degli anni Novanta il “Gruppo Sportivi Avis di Briga”, che si è impegnato nella organizzazione di sette Tornei di tennis e di ben tredici Gare di sci. Negli stessi anni, per cinque campionati consecutivi, abbiamo sponsorizzato la squadra di calcio dei “Pulcini”, dotandola della divisa con logo Avis.
Negli ultimi tre anni, una squadra di giovani avisini e simpatizzanti ha degnamente rappresentato la nostra Sezione ai Tornei di calcetto.
Dal 2004 ad oggi, per cinque anni consecutivi, abbiamo aderito alla “Maratona di Telethon”, contribuendo alla raccolta di fondi a favore della ricerca contro la distrofia muscolare e le malattie genetiche. Le quote raggiunte, frutto della generosità della popolazione brighese, sono sempre state rilevanti, ancor più se rapportate alla grandezza del paese.
Ormai da tre anni, è abitudine organizzare il “Concerto di Natale”, offerto alla comunità come augurio per le feste natalizie. Il “Coro Stella Alpina” di Berzonno, il ”Coro Varade” di Varallo Sesia ed il “Coro Alpe Pianello” di Maggiora si sono esibiti con maestria e i loro diversi stili rappresentativi hanno sempre suscitato meravigliose e differenti emozioni.
A Briga, il simbolo dell’Avis è visibile in diversi punti. Sulla fontana situata alla sommità del colle di San Colombano, è posto lo stemma avisino in ricordo dei volontari che hanno contribuito a dotare la suddetta località di luce elettrica ed acqua potabile.
Al centro di un’aiuola del cimitero, è collocato dal 1982 il Monumento al Donatore. Una enorme goccia scolpita in marmo rosso che poggia su un basamento in granito a forma di croce, simboleggiano il dono ed il rapporto fra donatore e ricevente.
Dal 1989, inoltre, nell’elenco delle strade comunali, è stata inserita anche la “Via Donatori di Sangue”.
Infine, nel centro sportivo è ben visibile uno striscione: il messaggio riportato invita gli sportivi a “salire sul podio della generosità, donando sangue”.
Con l’annuale “Cena Avisina” che si tiene in concomitanza con le feste patronali, con la consueta gita culturale-gastronomica, con il tradizionale “Aperitivo in Piazza” in occasione della Giornata Mondiale del Donatore e con la visita biennale di una nostra delegazione alle scuole primarie, vogliamo intervenire in qualsiasi occasione di vita comunitaria, per farci conoscere e per divulgare i nostri intenti: è un modo simpatico di propaganda e, perché no, di divertimento nell’ideale avisino.
Infine, vogliamo citare una curiosità: il primo donatore che si è sottoposto al prelievo in plasmaferesi presso l’Antenna Trasfusionale di Borgomanero, il 23 ottobre 1992, era iscritto alla nostra Sezione; si tratta di Margherita Prelli, attualmente nostro Consigliere.